Proprietà Poiano

La storia di Poiano

Poiano é nominata per la prima volta nel 1701 come una delle dodici corti che la contessa Beatrice, madre di Matilde di Canossa, dono’ al monastero di Frassinoro, ritornando in seguito sotto il diretto possesso dei Canossa.

Vi si trovava un castello espugnato nel 1199 ad opera dei reggiani guidati dal podestà Guido Lambertini, in onore del quale fu poi dedicato l’arco di Porta S. Croce in Reggio con la celebre iscrizione tutt’ora conservata ” Bismantum cepit, Pulganum grandine fregit”.
La villa di Poiano passò dai Canossa in possesso dei Fogliani e trovasi indicata nell’Estimo del 1315. Sotto gli Estensi costituì un feudo insieme a Carniana, con il titolo di Contea della quale nel 1623 fuono investiti il Conte Ludovico Ronchi di Modena, nel 1707 i Conti Carnadini ed in seguito la casa Arnaldi di Firenze con il titolo di Marchesato.




La proprietà

Poiano è una borgata di Villa Minozzo, famosa per le omonime fonti, i gessi triassici e la Chiesa dei Santi Crisanto e Daria; la nostra proprietà si trova alla Villa di Poiano posizionato a circa m.s.l. 600, a monte delle Fonti a ridosso della Chiesa.

Il Fabbricato attualmente ad uso ricovero attrezzi (ex stalla e fienile) ma destinabile a civile abitazione è disposto su due livelli con piccolo giardino di proprietà esclusiva; completamente da ristrutturare, ideale per chi ama ambienti open-space.

Poiché la metratura non è eccessiva i costi per il restauro sono facilmente preventivabili. L’immobile si trova all’interno di una corte.